Origini del Tango Argentino

Il tango è uno stile musicale e di danza nato nelle città portuali di Buenos Aires e Montevideo. Risale alla seconda metà del XIX secolo, quando la musica popolare era presente nell’ambiente rurale, semi-urbano e nei gruppi di città, nelle comunità di immigrati europei, nella comunità afro e nelle classi inferiori situate in quartieri marginali e sulle rive della città.

Spiegare le origini del tango è un compito difficile quanto spiegare il tango stesso, perché è un sentimento collettivo che si nutre di vari aspetti.

Prima della sua nascita, le classi alta della società portuale del fiume de la Plata (Montevideo, Buenos Aires e Rosario) coltivavano solo musica classica europea, prendendo Parigi come modello.

Il tango inizia ad emergere in un periodo di molti anni di cambiamento e crescita in Uruguay e Argentina, la cui identità si stava sviluppando nel mezzo di una grande ondata d’ immigrazione dall’Europa. Anche in questo periodo l’uomo di campagna, il “gaucho”, arriva alla periferia delle città in cerca di lavoro. Tutto ciò provoca una grande crescita demografica e urbana.

Quindi il tango appare come una sintesi e fusione di molte culture, musica, espressioni popolari, movimenti sociali, lingue, costumi, sradicamenti e nostalgia. In questo contesto urbano, il tango era un fenomeno d’unione, prima come intrattenimento e poi come profonda espressione di musica, danza e poesia popolare.

* Durante gli ultimi decenni del XIX secolo, diversi generi, ritmi e termini artistici si intersecano e influenzano direttamente o indirettamente il consolidamento del tango.

Gli istrumenti nelle sue origini erano chitarra, violino e flauto, dopo arrivò il piano e in seguito il bandoneon (di origine tedesca)

L’ambiente nel quale si sviluppa è quello della periferia, delle pensioni e dei “peringundini” (luoghi del “Bajo Montevideano”.

La danza è la chiave per diffondere quest’arte popolare: è ballata in coppia, tenendosi reciprocamente, troppo oscena per il tempo e provocatoria per l’aristocrazia locale.